Che si poggia…

L’orgoglio che si poggia

sulla quantità d’ego

…che non scende mai

a dimensione di conoscenza

per quel mai chiedersi

quanto manca alla completezza

per esser classificati uomini

…quegli strani abitanti

abituati mai a scendere

da quei strani piedistalli

…senza medaglie ma svuotati

con cocci che reggono

la strana prepotenza

che afflige e mortifica

chi invece sa…d’esser nulla

inteso..davvero come zero.

S’identifica l’intelligenza

perchè c’è umiltà profusa

nel saper per lo meno

quando e quanto e come

si sbaglia continuamente

mentre rimane la trasparenza.

Con lei…puoi andare e venire

con lei…puoi sopravvivere bene

anche con quel pizzico di dolore

nel negarti in quel che sei davvero

non elargendo altro che trasparenza

nella disparità di vedere o meno

quanto,e dove e come… (794)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag