La Dea…

L’odore del mare

così forte d’essenza

è l’ascolto infinito

nei mille secoli di mondo

nei mille pezzi incastrati

quando la terra era diversa

ed anche questo posto diverso.

La spiaggia era enorme

e la roccia che ora è lì

era in mare ad esser casa

di pescetti trasparenti

dentro lo specchio d’acqua.

C’erano solo uomini nudi

…a bagnarsi d’immenso

dentro spuma uguale.

Le donne e le bambine

…chiuse da parte

giocano a palla rincorrendola

come un gioco allegro

tra risate e rincorse

bagnando i piedi soltanto

…perchè il corpo

è coperto all’eccesso.

Solo una donna

è…coraggio d’ardito

spogliata di vesti

si tuffa nelle onde

cantando al creato

una canzone melodiosa

mentre qualcuno nascosto

sbircia il seno nudo

senza fiatare è lì a rimirare

la bellezza d’un corpo di Dea…

  (572)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag