Per…un solo momento…

Il sole acceca negli occhi

che solo stringendo sguardo

…si può indirizzare lontano

perdendo cognizione d’umano

posando d’attimo la maschera

…abbandonata da parte

scansata dal viso triste.

Riprende a sentirsi qualcuno

…perso dietro l’anima

frastornato dalla novità

di sentirne la potenza

in quell’abbandono momentaneo

di un esser attore di sè

quando s’alzerà e…infilerà di nuovo

quella bardatura difensiva

che lo rende schiavo mai libero.

Sulla riva è felice…può essere

un uomo davvero…senza limitarsi

un uomo diverso…più bello persino

in quel risplendere di occhi

che sembrano baciati da pagliuzze

d’un sole amico e complice

silenzioso e…fascinoso.

Fermare il tempo è il desiderio

e…respirando profondo…chiede

e chiede pietà per sapere e non potere

e chiede amore per non volerne odore persino

e chiede carezza per sè e nessun altro.

Il vento risponde e…accarezza

il mare risponde e…l’aiuta

l’anima bussa e…lui l’ascolta…

  (248)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag