Volteggi sacri…

Vento piega erba alta

che sembra danzatrice

nei volteggi arditi

mossi dentro il movimento

che alto di visibilità

dà armonia d’invisibile musica

che accarezza dolcemente

quello struggimento interiore

quando staticità crea

le attese di riscontri

come a voler saper prima

se l’anima può volare anch’essa

mossa da venti diversi

che arrivano ad ampliarsi

nel divenir anch’essi

carezze di musica dolce

che sai d’aver donato

in quei pezzi di te veri

quando hai porto amore

ed è come riempire di certezza

che i moti d’anima arrivano

…sempre arrivano

a far di te amore.

E così s’arrotola nel vento

la sensazione d’aver afferrato

la magia del non detto

che è capace di per sè

a far danzare l’alta erba

a far danzare l’anima persino

nei suoi volteggi sacri…

  (357)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag