L’allegro…

Il cinguettio è allegro

mentre svolazzano pettirossi

che col capino scattoso

sembrano nell’avvicinarsi

…furbetti e scattanti

in quella subitanea fuga

che la mia presenza incute

nell’idea che hanno loro

d’un uomo sempre meno attento

a salvaguardar la loro vita.

Sempre il mio balcone

è riempito di mollichine

così c’è sempre qualcuno di loro

meno timido e più affamato

che s’avventura all’accostarsi

cinguettando di grazie sbigottiti

che…proprio un umano

prepara cibo…non schioppetti.

E’ un cinguettare fitto

tra piccini e grandi

che s’affollano di parlottio

che nel silenzio fatato dell’intorno

sembra un ideale sottofondo

al mio scrivere ghiacciato

di mani tese e rigide

che non si sciolgono di freddo

ma ancor più son congelate.

E’ proprio fredda l’invernata

ma finirà presto…è sicuro

nell’arrivo finalmente del bel tempo… (728)

One thought on “L’allegro…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag