Qualche fogliolina…

Qualche fogliolina

ancor così legata

…ad un albero

ormai spogliato

sembra quel possesso

in uso tra noi umani

di ciò che siamo

senza capire nel profondo

quanto nulla è ciò che siamo.

Se si potesse quantificare

questa nullità veritiera

d’un essere diversi assai

mai attaccati come quelle foglie

che restie e caparbie

rimangono il simbolo diverso

d’una nudità che si nega

quasi come vergognarsi di ciò

e rimaner saldi a ciò che si rappresenta

e resta l’ultimo tentativo

d’esser figlia di quell’albero

d’esser uomini di quell’affermato.

Spogliarsi di se stessi

è l’incanto della libertà

individuabile nei non bisogni

d’appartenere a forza al genere

come se non essere fosse uccidere

quell’identità falsata da catene

quelle della saldezza afferrata

nei poteri del possesso

ed esser posseduti invece

d’altro tipo di perchè… (349)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag